Istruzioni
Ecco finalmente le istruzioni passo passo, che ti guidano nella delicata fase iniziale. Può sembrare tutto complicato, ma basta davvero seguire per filo e per segno le spiegazioni.
Prima di iniziare fatti una foto "prima del trattamento", da incorniciare poi accanto a quella finale, quindi:
Selezione delle ciocche Devi selezionare le ciocche: puoi dividere i capelli in sezioni come una griglia, ma ti consigliamo di iniziare, ad esempio dalla nuca e procedendo verso la fronte, prendendo delle sezioni della dimensione approssimativa di un dito medio in modo apparentemente casuale, ma che formino possibilmente una specie di "guscio di tartaruga". In questo modo non lascerai sezioni di cuoio capelluto visibili.
In effetti il lavoro da fare è analogo a quello che facciamo noi per realizzare le treccine classiche, ed è bene cercare di dividere i capelli con precisione, in modo che non si "incrocino": per capirci quelli che vengono dallo spazio (o meglio piazzola) di destra devono andare a destra e quelli che vengono dalla piazzola di sinistra a sinistra. Per questo lavoro l'ideale è il pettine cosiddetto "a coda di topo".
Clicca per avviare o fermare
Clicca per avviare o fermare
Prendi in mano la prima sezione, e con il pettine per dreads pettina "alla rovescia" (back comb) con molta energia, con movimenti piccoli. Meglio iniziare dalle radici e spostarsi man mano a lavorare verso le punte. Il backcombing consiste nel pettinare verso la testa, questo "carderà" e aggroviglierà i capelli. In effetti è quello che si fa per "cotonare" i capelli, allo scopo di dare volume.
Considera che è effettivamente molto importante fare in modo che i capelli siano davvero annodati alla base, vicino al cuoio capelluto, perché è lì che i dreads devono iniziare a crearsi "da soli" quando i tuoi capelli saranno cresciuti un altro paio di centimetri.
Questo fenomeno è anche conosciuto come "quelle dannate radici" dei rasta. Trovi un po' di indicazioni circa le "radici" nella sezione domande e risposte. Un sistema per evitare che le radici dei tuoi dreads si sciolgano è quello di dare due o tre giri di treccine prima di iniziare il backcombing, ovviamente in questo modo non si sciogleranno, anche se queste "trecce" rimarranno dentro, con un effetto che a molti non piace.
Devi insistere con il backcombing finché non senti che la ciocca è abbastanza annodata e cardata, quindi comincia a "rigirarla" tra le dita. Ti può sorprendere che il neonato dread sia più corto dei tuoi capelli, specialmente se questi sono molto sottili. Non ti preoccupare è tutto a posto: è normale per i dreads finire con una lunghezza inferiore anche di un terzo rispetto alla lunghezza iniziale. Altra cosa che "noterai" è che tirare e pettinare fa male, ma "niente dolore niente buoni dreads" cari...
Ora apri il barattolo della cera, e familiarizza con il profumo: presto l'avrai per tutta la testa, e ci auguriamo che ti piaccia. La superficie della cera può apparire dura (dipende molto dalla temperatura ambiente). Usa le tue dita per lavorarla e portarla alla giusta consistenza. Può sembrare faticoso, ma è meglio che la consistenza di queste cere sia "importante" perché lo scopo è quello di tenere insieme i tuoi dreads, ed un prodotto troppo soffice non sarebbe adatto allo scopo.
Clicca per avviare o fermare
Clicca per avviare o fermare
Ora che la tua prima ciocca è pronta e la cera è lavorata al punto giusto prendine un po' e comincia a lavorarla nel dread, ancora iniziando dalla radice verso le punte. Aggiungi la cera necessaria finchè vedi che la ciocca è ben attorcigliata e impregnata di crema. Non troppa: non deve sembrare una "candela", usa la tua sensibilità per capire quanta crema serva per tenere fermo il dread sin dall'inizio.
Ora devi semplicemente continuare a ripetere la stessa trafila: sezionare la ciocca, cotonare, rigirare con la cera, e la cosa ti prenderà probabilmente l'intera giornata. La maggior parte delle persone non pensa al tempo, ma a come stanno venendo i dreads, e specialmente se stanno venendo bene (e perché non dovrebbero?) il tempo vola senza accorgersene.
Tutto fatto? Allora benvenuto nel clan, ma preparati a passare le prime settimane...


Contatta l'Associazione Lovely Hair se vuoi scrivere un articolo o usare il materiale.    Consulta la mappa grafica che elenca tutte le principali pagine.    Visita i siti a noi collegati, o le directory internet che parlano di noi.