Natura
La natura ci dona la vita, e anche nella cosmesi per i capelli questa regola viene rispettata. Ecco un piccolo elenco di alcune delle piante che trovi come ingredienti dei prodotti che usiamo.
L'albero del Kukui cresce soprattutto nelle isole Hawaii, ed è un po' l'albero "simbolo" di queste isole. Il frutto è una noce che racchiude due semi, ed è da sempre utilizzato dagli hawaiani che ne estraggono l'olio di kukui.
Questo olio veniva usato sui neonati come protezione per la pelle, ed in mille altri impieghi terapeutici.
L'Aloe Vera è una pianta conosciuta per le sue proprietà terapeutiche già dagli Assiri. Tra le tante qualità ricordiamo quelle particolarmente utili in tricologia: dà sollievo al prurito, è idratante, in quanto favorisce la ritenzione di acqua nei tessuti ed è anche energizzante.
La comune Camomilla è una pianta aromatica Diffusa in Europa e in Asia, nota a tutti per le proprietà calmanti degli infusi ottenuti dai suoi fiori essiccati. Viene però anche utilizzata per le sue proprietà, antimicrobiche, cicatrizzanti, battericide e dermopurificanti.
Non si tratta qui di una pianta, ma di uno dei pochi insetti "addomesticati" dall'uomo. La cura delle api era comune tra gli antichi egizi, romani ed in Grecia. Questo animale, che vive comunque sempre a stretto contatto con le piante, da tempi immemori ci fornisce cera e miele. Entrambi questi doni vengono usati nella cosmesi dei capelli!
Il karité è una pianta nativa dell'Africa, in particolare della zona subsahariana, insomma è davvero la "nostra" pianta. Albero abbastanza grande (10-15 metri) e con un grande tronco, viene chiamato l'albero della giovinezza, per le sue riconosciute proprietà anti invecchiamento.
Il genere "Capsicum" è un genere di piante della famiglia delle Solanaceae, originario delle Americhe ma attualmente coltivato in tutto il mondo. In particolare a noi interessa il peperoncino.
Questa pianta è infatti nota in tricologia per gli effetti utili a combattere la caduta dei capelli aiutandone nel contempo la ricrescita.
Lo zafferanone è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Cresce spontaneo in Oriente ed anche lungo la riviera francese. Viene coltivato in molti luoghi caldi per estrarre dai fiori la cartamina.
Si tratta di un olio che contiene il 75% di acido Omega-6 (acido linoleico) e vitamina K. Ha anche naturali proprietà coloranti (come lo zafferano, parente stretto).
Dalla Noce di Cocco si ricava un olio ricco di acidi grassi. Noto è il fatto che gli splendidi capelli delle donne polinesiane sono anche dovuti all'uso che esse fanno di questo olio per la cura del corpo e delle loro chiome.
L'Erba Cavallina contiene molte sostanze utili tra le quali la silice, ma anche sali di potassio, saponoside, equisetonina, flavonoidi. Capelli e peli sono tra i nostri organi quelli più ricchi di silice, ed ecco quindi che l'estratto di Erba Cavallina è particolarmente utile per rifonrirli di questo prezioso minerale.
La Soja è un'erba annuale, con fiori bianchi o viola, il frutto è un legume contenente qualche seme. Originaria della Cina ma ora presente un po' ovunque.
Componente importante nella cucina orientale, la soja risulta essere anche un antitumorale naturale, ed aiuta a favorire la circolazione prevenendo la trombosi.
La pianta di Té che si usa in cosmesi proviene dall'Australia. Si tratta di un piccolo albero (arriva a 7 metri) con foglioline appuntite e sottili.
Per estrarre l'olio usato in cosmesi le sue foglie vengono schiacciate, e quindi distillate.
La menta piperita è un ibrido orticolo ottenuto dall'incrocio tra Mentha Aquatica e Mentha Spicata. L'olio essenziale che se ne estrae svolge una azione di stimolo generale a carico del sistema nervoso e ne deternina una attività corroborante.
Si dice che i romani dal frutto verde immaturo dell'Olivo estraessero un olio viscoso e brunastro, chiamato omphacium, rimedio preziosissimo contro una infinità di malattie, ma in particolare utile contro l'alopecia (perdita dei capelli) e la forfora.
L'avocado è un albero tropicale che produce un frutto commestibile, che è abbastanza noto essendo disponibile da tempo in Italia nella grande distribuzione.
Dalla polpa di questo frutto si estraggono degli olii insaponificabili e ricchi di vitamine molto utili nella cosmesi.
Il mandorlo è un piccolo albero alto fino 5 metri. I fiori sbocciano in genere all'inizio della primavera, e qualora il clima è mite, anche tra gennaio e febbraio.
Dal suo seme si ricava tra l'altro l'olio di mandorla officinale, le cui proprietà nella cosmesi sono note da molto tempo. In particolare per quanto riguarda la sua azione emolliente, in grado di attenuare il prurito.
L'albicocco è un albero appartenente alla famiglia delle Rosaceae, genere Prunus, dai caratteristici fiori bianchi.
In cosmesi si usa un olio ottenuto dal nocciolo dell'albicocca. Questo è molto ricco di vitamine E ed F ed ha quindi proprietà emollienti, nutrienti ed antiossidanti, in grado di ostacolare la diffusione dei radicali liberi e rendere quindi lucidi e morbidi i capelli.
I semi di ricino sono famosi per le loro proprietà lassative, dovute ad una componente, la ricina, che è però tossica. Se ne estrae un olio, privato di questa componente che idrata e nutre il cuoio capelluto.
Essendo un ottimo ristrutturante e rinforzante cosmetico veniva usato già nei tempi antichi per infoltire ed irrobustire capelli, ed anche le ciglia.
Dal rosmarino si estrae un olio essenziale, tra le quali proprietà c'è anche il favorire la circolazione sanguigna ed essere quindi uno stimolante alla crescita dei capelli.
Il cardo è una pianta officinale, usata da sempre per il trattamento delle affezioni in particolare quelle a carico del fegato.
Inoltre è un efficace antiossidante dato che cattura i radicali liberi, e questa è la caratteristica per il quale lo vediamo nella composizione dei prodotti naturali per la cura dei capelli.
Dal frutto di Jojoba si estrae un olio caratterizzato dalla totale assenza di glicerina: in pratica è una "cera liquida". Si assorbe molto rapidamente, e usato sui capelli prima dell'asciugatura li protegge dal calore del phon. Aiuta inoltre il cuoio capelluto di chi soffre di prurito e forfora.
Il nome scientifico del Cacao "Theobroma" significa nutrimento degli dei. Oltre al cioccolato però non dimentichiamo che dai semi di questa pianta si ricava anche il burro, dalle fantastiche proprietà emollenti e dermorigeneranti: tutti hanno almeno una volta usato il "burro di cacao" in stick per combattere le labbra screpolate.
Del germe del grano si ricava un olio che è un importante integratore di Vitamina E. Ha un' azione ammorbidente sui capelli ed è ricco di sostanze ristrutturanti come oligoelementi e minerali. Rende i capelli più docili al pettine e più robusti.
L'ortica è un antico rimedio per la cura dei capelli. Conosciuta da sempre per le sue proprietà depurative e antinfiammatorie, ha dimostrato di contenere principi tricologici attivi.
Utile contro la forfora e la seborrea l'ortica svolge un'azione rivitalizzante sul cuoio capelluto. Viene usata quindi in particolare nei trattamenti che favoriscono la ricrescita.


Contatta l'Associazione Lovely Hair se vuoi scrivere un articolo o usare il materiale.    Consulta la mappa grafica che elenca tutte le principali pagine.    Visita i siti a noi collegati, o le directory internet che parlano di noi.