Capelli Veri
Una piccola guida alla scelta dei "capelli veri". Nel campo delle estensioni la confusione regna infatti sovrana. Tanti sono i tipi di materiale 100% Human, con caratteristiche enormemente diverse.
Se trovi indicato sull'etichetta "100% Human" è molto probabilmente vero: purtroppo non necessariamente questo vuol dire che il prodotto sia valido. Con questo piccolo "trattato" capiremo perché, ed anche come mai il costo e la qualità dei capelli veri possano variare così tanto.
Prima di iniziare una descrizione dettagliata di questi termini un consiglio: quale che sia la provenienza e la qualità delle tue estensioni ricorda che puoi migliorarne sensibilmente la "salute" e quindi l'aspetto usando correntemente sin dal primo giorno i giusti prodotti per la manutenzione.
Classificheremo in questa guida i capelli da utilizzare per estensioni in base al luogo di provenienza del materiale, e al tipo di trattamenti che subisce per arrivare fino a noi. Il punto di vista è quello di chi deve scegliere questi capelli sul mercato internazionale, ma pensiamo le considerazioni ti interessino comunque.
Per chi ha fretta ecco le conclusioni: i capelli di provenienza indiana, purché siano capelli remy, sono un ottimo compromesso tra qualità e costo.
Luogo di Origine dei capelli
Il luogo di origine dei capelli Capelli Cinesi (conosciuti anche come capelli asiatici): sono molto spessi, tipicamente tre volte quelli europei, naturalmente lisci, e con una colorazione nera o castano scura. Sono di buona qualità e disponibili a basso costo. Lo svantaggio è che essendo molto spessi è necessario sottoporli a trattamenti chimici per simulare la struttura dei capelli europei (e quindi renderli adatti per essere utilizzati come estensioni).
Sono spesso raccolti come "double drawn" e "non remy". Questo richiede trattamenti chimici ancora più energici per rimuovere completamente la cuticola, e diminuire così la tendenza all'increspimento tipica del materiale non remy.
Quando raccolti come remy il trattamento chimico può essere più blando, con il solo scopo di renderne la struttura più simile ai nostri capelli.
Capelli Indiani (conosciuti anche come capelli asiatici o capelli italiani): hanno una struttura più simile alla nostra, che va dal sottile al medio spessore, e un "corpo" dal diritto al leggermente ondulato.
Sono di buona qualità, e soprattutto disponibili in una discreta varietà. La lavorazione viene eseguita a costi bassi, anche perché essendo più sottili dei capelli cinesi richiedono meno trattamenti. Sono quindi convenienti, specialmente se si sceglie materiale remy, e anche se non particolarmente economici alla fine dei conti il costo è sensibilmente inferiore a quello dei capelli europei.
Se per ridurre il costo si usa materiale non remy si ottiene invece un prodotto davvero scadente: la energica rimozione di cuticola li rende troppo sottili e quindi fragili.
Capelli Europei (conosciuti anche come capelli russi o capelli caucasici): sottili e diritti o appena ondulati. Sono disponibili in una buona varietà di colori dal biondo scuro al castano medio. I colori "vergini" sono spesso striati e naturalmente più chiari verso le punte.
Hanno il vantaggio di essere di qualità elevata. La buona struttura e i colori naturali spesso rendono superflui i trattamenti chimici, e permettono di vendere questo materiale allo stato naturale (capelli vergini).
Purtroppo sono disponibili in quantità limitata, e quindi hanno un costo molto più elevato degli altri. Specialmente sulle lunghezze dai 16 pollici in su (40 centimetri) sono difficili da trovare, ed il costo cresce in modo esponenziale al crescere della lunghezza.
La fibra è più fragile, se confrontata agli indiani e ai cinesi, e quindi (specialmente se si tratta di capelli vergini) vanno lavorati con cautela.
Trattamento subito dai capelli
La cuticola del capello Capelli Vergini (conosciuti anche come "remy hair" o "cut hair"). Hanno la cuticola intatta (la cuticola è quello strato superficiale "a scaglie" che protegge il capello, che si vede nella foto). Devono essere raccolti ed applicati come remy, sarebbero altrimenti davvero impossibili da pettinare.
Hanno il vantaggio di assorbire meglio le tinture e durano anche più a lungo in quanto la cuticola offre naturale protezione al capello. Per contro hanno un alto costo (perché sono considerati il top) e inoltre tendono ad arruffarsi di più. Sono anche più difficili da maneggiare per effettuare le estensioni.
I Capelli Decuticolati (conosciuti anche come capelli trattati), hanno invece subito uno o più trattamenti chimici per rimuovere i primi strati di cuticola e fondere i rimanenti insieme al fusto del capello.
Sono più semplici da adoperare, e meno a rischio di increspirsi. Se il processo di rimozione della cuticola è fatto correttamente il risultato è permanente, e questo previene nodi ed intrecci, anche nel caso in cui radici e punte siano mescolate in direzioni opposte. Questo permette di utilizzarli anche se non sono remy.
Il principale svantaggio è che, specialmente in industrie che lavorano a bassi costi, bagni chimici troppo aggressivi (o diciamo poco curati) possono portare ad un eccessivo degradamento della qualità del capello.
Single Drawn: un mazzo di capelli che ha l'aspetto di "coda di cavallo" in quanto contiene anche capelli di lunghezza inferiore (come avviene normalmente nella ricrescita).
I capelli appaiono naturalmente scalati e questo ne fa la scelta preferita di molti tra coloro che fanno abitualmente uso di estensioni. Di contro una ciocca da 20 pollici (50 cm) contiene in realtà una percentuale del 10-20% di capelli davvero lunghi 50 cm, mentre buona parte del resto ha lunghezze anche sensibilmente inferiori.
Dobule Drawn: un mazzo di capelli che è invece di lunghezza uniforme. L'assenza di capelli più corti dà a questo materiale un aspetto particolarmente liscio e lucido. I capelli non remy sono quasi sempre venduti come double drawn. Il nome deriva dal procedimento meccanico che "tira" (draw) via tutti i capelli più corti dal mazzo e poi tira nuovamente per riallineare lo stesso.
Questi capelli sono di alta qualità (se remy) ma anche di alto costo: per avere un mazzetto di remy tutti della stessa lunghezza bisogna scartare parecchio materiale più corto. Per avere un'idea occorrono circa 10 chili di single drawn da 18 pollici per avere un chilo di double drawn della stessa lunghezza. Si ottengono invece a costi ridotti se non remy.
Capelli tutti di una lunghezza danno l'illusione di essere perfetti e molto in salute, come se non avessero mai sofferto lo stress di appartenere realmente a qualcuno.
Capelli Remy: si tratta di capelli attentamente raccolti tra loro dal lato della radice dal momento in cui sono prelevati dal donatore. Questa orientazione radice-punta, viene poi mantenuta durante tutta la lavorazione.
I capelli Remy sono i soli che possono essere utilizzati con la cuticola intatta. Anche nel caso in cui questa venga rimossa, questa operazione può essere solamente parziale. Come risultato si hanno delle ciocche molto più lisce e pettinabili, che non si trasformano in "paglia" dopo poche settimane dall'applicazione.
Capelli Non-Remy: radici e punte sono mescolate. Per eliminare l'altrimenti inevitabile tendenza ad aggrovigliarsi questi capelli devono essere decuticolati.
Hanno il solo vantaggio del basso costo: il materiale di partenza è molto più economico del remy. Si possono inoltre sbiancare e decuticolare molti chili di capelli in un singolo bagno, senza timore di mescolare niente, abbattendo così anche il costo della lavorazione chimica.


Contatta l'Associazione Lovely Hair se vuoi scrivere un articolo o usare il materiale.    Consulta la mappa grafica che elenca tutte le principali pagine.    Visita i siti a noi collegati, o le directory internet che parlano di noi.