Domande Frequenti - Versione Stampabile
Questa è la versione stampabile delle nostre domande e risposte, puoi così metterla su carta e tenerla come "riferimento" da usare anche se non hai una connessione internet disponibile!
Più Frequenti
D   Non riesco a trovare l'indirizzo dei vostri saloni, o il numero di telefono!
R  Lovely Hair è un'associazione finalizzata alla diffusione delle tradizioni africane in Italia (leggi il nostro statuto). Forniamo quindi un servizio gratuito di consulenza rivolto a chi come te intende realizzare acconciature basate sulle tecniche di provenienza africana. La finalità è quella di aiutare le ragazze immigrate che conoscono questa "arte", mettendole in contatto con te, e superando le difficoltà provenienti dalle differenze linguistiche.
   Non abbiamo quindi dei saloni, ma se vuoi prendere un appuntamento o più semplicemente ricevere dei consigli contattaci lasciando un messaggio: specifica se possibile il tuo indirizzo di email e il tuo telefono.
D   Ho i capelli corti corti... ma vorrei ugualmente fare le treccine!
R  Non solo puoi fare le treccine, ma hai anche una libertà di scelta più ampia su tutte le altre acconciature. Consulta la nostra galleria. Il solo vincolo è che i tuoi capelli naturali siano lunghi almeno tre o quattro dita (8-10 cm), mentre la zona della nuca e delle tempie possono anche fare eccezione!
   Ti consigliamo però di orientarti su acconciature sottili di treccine classiche o tortiglioni. Per poter realizzarea regola d'arte gli stili di treccine aderenti, occorre una lunghezza maggiore: 12 o più cm. Solo così il risultato può essere perfetto, e la stabilità nel tempo dell'acconciatura assicurata!
D   Abito in provincia di Xxxx, conoscete qualcuno a me vicino?
R  Lovely Hair è un'associazione che fornisce consulenza su treccine e lavori afro che opera basandosi su di una "rete di solidarietà" con nodi sparsi in Italia. Anche se il tuo centro non è vicino a nessuna delle città da noi servite, puoi comunque contattarci: siamo infatti sempre alla ricerca di nuove amiche africane, e può darsi che su tua richiesta possiamo aggiungere alla rete un nodo nella tua zona...
D   Ho deciso di fare un'acconciatura presso di voi. Cosa devo fare?
R  Lovely Hair opera solo su appuntamento, ed è opportuno che tu ti muova per tempo per averne uno. Se hai già deciso contattaci senza esitare troppo.
   Lascia un messaggio di richiesta, specificando se possibile il tuo indirizzo di email e il tuo telefono: ti risponderemo sempre velocemente!
   Naturalmente puoi lasciarci un messaggio anche semplicemente per farci altre domande o per ricevere un consiglio.
D   Le treccine danneggeranno i miei capelli naturali?
R  Le estensioni in Kanekalon in realtà danno ai tuoi capelli naturali una pausa di riposo, una chance di crescere, di recuperare i danni subiti con troppe tinture e messe in piega, così come dagli effetti di secchezza generati da gel, spray e mousse. Le fibre di Kanekalon non spezzeranno o danneggeranno i tuoi capelli in alcun modo.
   Questo però è vero solamente se l'acconciatura è eseguita correttamente, da una artista esperta che sappia come procedere con capelli di tipo europeo. Le tecniche più "tranquille" per i tuoi capelli sono le treccine classiche leggere ed il weaving, seguite dai tortiglioni. Più impegnative (ma non per questo meno sicure) le treccine aderenti e le estensioni alla "brasiliana".
   Inoltre per mantenere in buona salute i tuoi capelli è molto importante usare abitualmente un prodotto specifico per la manutenzione delle acconciature, come ad esempio l'African Pride Braid Sheen Spray.
D   Le treccine possono provocare la calvizie?
R  La risposta si trova "tra le righe" del nostro sito, ma vogliamo qui rispondere direttamente a questa domanda che viene posta tanto spesso in questo periodo.
   L'alopecia da trazione, malattia che viene citata spesso a sproposito, è una forma di calvizie che può colpire solo chi indossa questo tipo di acconciature con continuità, ed inoltre le effettua senza i dovuti accorgimenti che servono a limitare la trazione.
   Farle in spiaggia, sotto il sole e con la fretta è in effetti un ottimo metodo per rischiare ma il rischio è elevato anche facendole da chi non sa eseguirle o non ha la necessaria esperienza (saloni italiani, acconciatrici improvvisate).
   Insomma se dovete farle rivolgetevi sempre a chi può dare le giuste garanzie di bravura ed esperienza.
D   Quanto a lungo si possono portare queste acconciature?
R  La durata di ogni stile creato con estensioni dipende dalle fibre che sono state usate. Anche se tutte le estensioni possono "allentarsi" con il tempo, ti puoi aspettare con una buona manutenzione della tua acconciatura una durata fino a tre mesi.
   Dopo questo tempo però i capelli cominceranno a formare nodi. Pettinare via questi nodi può danneggiare il capello. Per questi motivi è caldamente raccomandato non attendere oltre i tre mesi prima di sciogliere le treccine (o qualsiasi altro stile). Per tenere le treccine così a lungo (in caso di forte ricrescita) può essere opportuna una seduta di revisione della zona frontale, da effettuare intorno alle sei settimane dopo il lavoro iniziale.
   Per mantenere in salute anche i tuoi capelli sotto le treccine è molto importante usare abitualmente un prodotto specifico per la manutenzione, come ad esempio l'African Pride Braid Sheen Spray.
D   Ho chiesto informazioni o un appuntamento ma non mi è ancora arrivata la relativa email / sms, che devo fare?
R  A tutte le richieste viene data risposta in massimo 48 ore. Se è passato tale termine è probabile che la risposta (da noi inviata per tempo) non sia giunta a destinazione, per qualche problema relativo ai server di recapito.
   In questo caso come prima cosa controlla la tua casella di posta (potrebbe essere ad esempio piena, e non accettare più posta in arrivo) e poi lasciaci un messaggio usando il modulo apposito del sito: ti invieremo nuovamente la risposta originale, e faremo in modo di monitorare il tutto in modo che tu la riceva.
   Attenzione: le email vengono inviate all'indirizzo che ci hai comunicato nel form quando ci ha contattato. Se utilizzi anche una seconda email sappi che questa non verrà automaticamente aggiunta e quindi assicurati di controllare la prima casella da te indicata!!!
D   Ho i capelli molto crespi, quali prodotti tra quelli che trovo sul sito mi consigliate?
R  I capelli crespi sono una caratteristica estremamente diffusa nelle persone che hanno ascendenti afro, e quindi ci troviamo molto spesso ad aiutare con consigli chi come te deve combattere quotidianamente con questo problema (come definirlo altrimenti?)
   Praticamente tutti i prodotti che trovi nella nostra "Bottega on-line" sono adatti per capelli crespi, e ve ne sono alcuni che vanno usati solamente su questo tipo di capelli come ad esempio il kit allisciante che permette di gestire situazioni altrimenti davvero intrattabili.
   Una intera sezione del negozio è invece dedicata ai bambini. Sono tanti infatti i bambini di provenienza africana arrivati in Italia con i canali dell'adozione, o nati da famiglie multietniche come le nostre, i cui genitori si rivolgono a noi per aiuto e consigli. Per trattare i loro capelli occorre usare i prodotti adatti, e questo angolo della nostra "Bottega on-line" è quello che fa per loro!!
Negozio Online
D   Voglio acquistare dei prodotti nel vostro negozio online, ma non riesco a capire come funziona!
R  Il negozio online è organizzato in "scaffali", cioè in sezioni divise per tipologia, ed in ogni scaffale trovi per ogni prodotto una piccola immagine, una breve descrizione, il prezzo ed una icona del "carrello".
   Cliccando sull'icona metti una confezione nel carrello, e passi a vedere cosa c'è dentro. Cliccando invece sulla foto o sul nome del prodotto vai alla scheda del prodotto stesso, che contiene molte più informazioni, l'eventuale possibilità di scegliere formato e/o colore del prodotto, ed ancora una volta l'icona del carrello per acquistare.
   Nel carrello puoi premere "indietro" per tornare dove stavi o usare i link abituali per la navigazione. Vedrai la lista dei prodotti sinora scelti: puoi modificare le quantità, o eliminare un prodotto (metti zero per la quantità). Dopo aver fatto le modifiche premi il tasto "aggiorna carrello" perché queste siano effettive.
   Nel carrello hai anche la possibilità di visualizzare in ogni momento il costo complessivo del tuo acquisto, IVA e spese di spedizione incluse. Queste ultime dipendono dalla modalità di pagamento scelta ed anche dalla quantità di prodotti ordinati: durante i tuoi acquisti ti consigliamo di "fare delle prove" mettendo e togliendo prodotti nel carrello in modo da ridurle al minimo.
   Quando hai finito le tue scelte vai nel carrello e premi "compila ordine". Fornisci i dati richiesti ed invia: riceverai in breve un SMS sul tuo cellulare con le istruzioni per confermare. In ogni caso non ti spediremo nulla senza aver ricevuto direttamente da te conferma dell'ordine.
D   Voglio comprare dei prodotti, come posso pagare?
R  Si può acquistare sul nostro sito anche senza la carta di credito. Hai la possibilità di scegliere tra diverse modalità di pagamento.
   Puoi pagare prima della spedizione, questa forma di pagamento è quella con la quale spendi meno. Puoi farlo in diversi modi:
  •   mediante ricarica PostePay (modalità consigliata), in contanti presso un qualsiasi ufficio postale o ricevitoria sisal: non è richiesto di avere un conto corrente o una carta PostePay;
  •   mediante postagiro, se sei utente di Poste Italiane (naturalmente in questo caso puoi anche fare una ricarica PostePay online);
      
  •   tramite bonifico bancario, sappi che in questo caso attenderemo la conferma dell'avvenuto pagamento prima di spedire.
       In alternativa puoi pagare direttamente al corriere quando ti consegnerà il pacco: in questo caso è accettato solamente il contante. Assicurati di avere pronto l'importo spiccio perché a volte i corrieri non hanno la disponibilità di piccoli tagli e monete per darti il resto.
       Sappi che per questo servizio di pagamento richiediamo un supplemento fisso sulle spese di spedizione e considera che potrebbe non essere accettato se hai messo nel carrello troppo pochi prodotti: nel caso aggiungine altri, o scegli un'altra modalità di pagamento.
  • D   Quando viene confermato il mio bonifico?
    R  Quando effettui il bonifico, online o presso la tua banca, ti può essere richiesto di indicare la "data di valuta". Questa è solamente una data "convenzionale" la quale verrà poi utilizzata per il calcolo degli interessi sui conti correnti.
       Il ricevente vedrà però il movimento in una data diversa, la cosiddetta "data contabile". Per giunta molto spesso i movimenti vengono lavorati dalla banca ricevente la sera tardi, e quindi la reale presenza dell'informazione relativa al tuo pagamento figurerà solo il giorno successivo, a volte in tarda mattinata.
       Per fare un esempio: tu effettui un bonifico lunedì, chiedendo come data di valuta lunedì stesso. La banca attiva il bonifico, e rimuoverà la disponibilità dal tuo conto immediatamente. Il bonifico "passerà" nella banca di destinazione ragionevolmente martedì e questo di sera se non durante la notte. Mercoledì il destinatario "leggerà" finalmente nella sua contabilità online il movimento, con data di contabilizzazione martedì e valuta lunedì.
       Ai fini della spedizione dei pacchi noi attendiamo di vedere il movimento in contabilità, e per questo la verifichiamo di mattina e di sera.
       Nel nostro esempio la conferma del bonifico la avremmo mercoledì mattina. A questo punto il tuo pacco, che era stato preparato in precedenza, viene spostato fisicamente tra quelli che attendono il passaggio del corriere, e quindi sempre nell'esempio partirebbe mercoledì stesso o giovedì (non sempre i movimenti sono già presenti nella contabilità la mattina presto, prima del passaggio del corriere).
       In altri termini la data di valuta non incide per niente sui tempi di spedizione: la cosa migliore, avendo fretta, è quella di utilizzare una forma di pagamento alternativa al bonifico. Se non hai modo di effettuare una ricarica postepay o un postagiro puoi chiederci esplicitamente di pagare con carta di credito: ti invieremo in questo caso una email con un link per il pagamento diretto.
    D   C'è modo di ridurre le spese di spedizione?
    R  Le nostre spese di spedizione non sono affatto alte, a meno che tu non acquisti un solo prodotto. Considera che per ogni ulteriore prodotto che inserisci nel carrello noi ci accolliamo una parte maggiore delle spese di spedizione, che diventano in breve completamente a nostro carico. Devi tener conto di questo mentre scegli i prodotti: in effetti si tratta di un vero e proprio sconto, fai delle prove prima di decidere cosa acquistare ed in che quantità.
       La forma di pagamento ha anche la sua incidenza: se non vuoi pagare anticipatamente puoi chiedere di pagare alla consegna, direttamente al corriere che ti porterà il pacco. In questo caso vi è però un supplemento fisso sulle spese di spedizione.
       Hai facoltà di restituire il prodotto entro 30 giorni (avvisandoci però subito tramite email). Sappi che in questo caso ti rimborseremo il costo del prodotto ma non le spese di spedizione effettive. Anche se noi ci accolliamo queste spese, per agevolare i tuoi acquisti, dobbiamo comunque sostenerle: non potremo quindi rimborsartele nel caso di restituzione.
    D   Un prodotto viene segnalato come non disponibile, posso metterlo nel carrello?
    R  Tutti i prodotti sono di pronta disponibilità e ti vengono quindi spediti immediatamente non appena ci darai la tua conferma. Se un prodotto si esaurisce (e viene quindi nuovamente ordinato), la cosa ti viene segnalata. Non puoi quindi metterlo nel carrello fintantoché non sarà disponibile.
       Puoi però lasciarci un messaggio nella pagina contattaci chiedendoci informazioni sulla disponibilità del prodotto in questione. Ti informeremo con un messaggio dei tempi previsti per avere nuovamente disponibile il prodotto, e ci accorderemo con te sulle modalità con cui vorrai eventualmente riceverlo.
    D   In quanto tempo avrò il materiale ordinato?
    R  Le consegne vengono effettuate in Italia da SDA, un corriere che collabora con Poste Italiane. Le spedizioni partono di regola il giorno dopo il tuo pagamento, e arrivano poi a casa tua in tre o quattro giorni lavorativi.
       Le spedizioni da pagare alla consegna, a partire da quando ti inviamo l'SMS che ti notifica che la spedizione è avvenuta, arrivano al tuo indirizzo in tre o quattro giorni lavorativi. Spesso passa più tempo da quando chiediamo conferma dell'ordine (nel giro di poche ore da quando viene inviato l'ordine stesso) a quando l'ordine viene confermato da chi l'ha fatto! Ricorda che finché non confermi noi non ti spediamo niente...
       Se vuoi pagare anticipatamente ti consigliamo la ricarica PostePay (effettuabile presso gli uffici postali e le ricevitorie sisal) o il PostaGiro. Questi pagamenti ci vengono notificati immediatamente: per i pagamenti tramite bonifico ai tempi di spedizione si aggiungono invece quelli necessari perché Poste Italiane ci faccia pervenire la conferma dell'avvenuto pagamento, usualmente due o tre giorni.
       Nel messaggio in cui ti daremo istruzioni per confermare l'ordine ti indichiamo normalmente quale è la prossima data di spedizione nella quale il tuo pacco potrebbe rientrare. Naturalmente è necessario che tu ti operi per farci pervenire la tua conferma in tempo utile.
       Se hai fretta di ricevere il pacco ti consigliamo caldamente pagare con ricarica PostePay o PostaGiro.
    D   Posso ricevere un avviso telefonico della consegna?
    R  No purtroppo non è possibile: il corriere non avvisa prima della consegna (non sono tenuti a farlo e non lo fanno).
       Ti invieremo però un SMS al momento della spedizione con l'indicazione dei giorni previsti per la consegna. Sono previsioni basate sui dati statistici da noi conservati per le nostre consegne. Indicheremo due giorni possibili: sappi che nel 90% dei casi la consegna avviene nel primo di questi due giorni.
       Se il corriere non ti dovesse trovare lascerà il pacco in deposito all'ufficio postale di zona dove dovrai poi andare di persona per il ritiro, presentando un documento di riconoscimento.
    D   La consegna avverrà di pomeriggio? Posso ricevere il pacco ad un orario particolare?
    R  Noi non possiamo naturalmente conoscere in anticipo in che orario verrà consegnato il pacco, né possiamo vincolare il corriere a passare in determinati orari.
       Non lasciare nell'ordine messaggi del tipo "consegnate di mattina" perché saremo costretti ad annullare il tuo ordine!
       Fanno eccezione gli orari di apertura degli esercizi commerciali presso il quale si riceve, che invece è bene indicare chiaramente. Naturalmente non devono essere troppo stringenti, in particolare devono comprendere almeno tre ore di apertura la mattina e tre il pomeriggio.
       Se il corriere non ti dovesse trovare lascerà il pacco in deposito all'ufficio postale di zona dove dovrai poi andare di persona per il ritiro, presentando un documento di riconoscimento.
    D   Come devo compilare il mio indirizzo?
    R  I pacchi vengono consegnati normalmente dal corriere SDA ed è importante che trovino facilmente il numero civico ed il citofono con su scritto nome e cognome del destinatario. Ovviamente qualcuno dovrà rispondere al citofono dell'abitazione per ricevere il pacco.
       Se l'indirizzo della tua abitazione è difficile da trovare, oppure se non c'è il citofono, o anche se in casa spesso non c'è nessuno, è meglio delegare al ritiro amici o conoscenti, ad esempio un negozio, per evitare problemi in fase di consegna. In ogni caso va scelto ed indicato un unico indirizzo, non ci è possibile specificare un "indirizzo alternativo"!
       Se la consegna non è presso una abitazione, e deve avvenire presso l'esercizio commerciale nel quale tu lavori o che hai delegato al ritiro, riporta nello spazio riservato all'eventuale messaggio il nome visibile su strada del luogo dove consegnare (ovviamente l'indirizzo dovrà essere congruente). Ad esempio:
       consegnare presso "Centro Estetico Horus", orario continuato 9-19 chiuso il lunedì
       Come nell'esempio indica se possibile anche gli orari e se ci sono giorni settimanali di chiusura. Attenzione perché se non hai indicato correttamente il nome dell'esercizio commerciale visibile su strada (o hai proprio omesso di segnalarcelo) il corriere cercando una abitazione potrebbe non tentare la consegna, e lasciare direttamente il pacco all'ufficio postale!
       Indica sempre e comunque il tuo vero nome e cognome (attenzione: prima il nome e poi il cognome):
       Nome e Cognome: Mario Rossi
       Sia l'indirizzo che la città è meglio siano inseriti se possibile senza abbreviazioni. Anche se apparentemente non entrano nello spazio disponibile non preoccuparti: verranno comunque raccolti dal nostro server. Ricorda di scrivere l'indirizzo in maniera completa, non omettendo la denominazione stradale (via, corso, largo, piazza, ...), e il numero civico ad esempio:
       Indirizzo: Via Beata Vergine Del Carmelo 5
       CAP: 95040 Città: San Michele Di Ganzaria
       Ovviamente indica correttamente provincia e CAP: sono molto importanti. Se non sei sicuro del CAP effettua un controllo preliminare sul sito di Poste Italiane.
       Con i dati indicati negli esempi visti sopra il server raccoglierebbe le informazioni utili alla spedizione ed il pacco verrebbe indirizzato a:
       Mario Rossi
    c/o "Centro Estetico Horus"
    Via Beata Vergine Del Carmelo 5
    95040 San Michele Di Ganzaria CT
    (orario 9 - 19, chiuso lun)
       Considera che ci riserviamo di rifiutare le spedizioni in contrassegno (con pagamento cioè alla consegna) verso indirizzi incompleti.
    D   Posso indicare un secondo recapito nel caso non mi trovassero al primo?
    R  Anche se la risposta a questa domanda appare banale abbiamo ritenuto utile riportarla perché in molti fanno questo errore: il destinatario di un pacco deve essere unico e non se ne possono indicare due o più quant'anche fossero nello stesso palazzo!!!
       Immaginati la scena: alla posta per spedire una raccomandata quando ti chiedono di specificare il destinatario ne indichi due (a parte che non sapresti proprio come scriverli)... Se l'indirizzo presso il quale abiti è spesso "disabitato", come purtroppo capita a molti, ti consigliamo di delegare il ritiro della spedizione ad amici o parenti.
       Gli ordini per i quali vengono inserite questo tipo di richieste verranno naturalmente annullati o sospesi.
    Treccine
    D   Ho i capelli lunghi e abbondanti: posso fare le treccine senza aggiunta di materiale?
    R  Certamente: considera però che la lavorazione in treccine riduce moltissimo il "volume" naturale dei tuoi capelli, quindi l'effetto finale potrebbe essere deludente... Non ti avvantaggeresti poi dell'effetto protettivo offerto dal Kanekalon, e infine saremmo costretti ad usare degli inestetici "elastichini" per fermare le tue treccine. Ci dicono inoltre che le acconciature hanno una durata decisamente inferiore.
       Il tempo di lavoro varierà in funzione del tipo dei tuoi capelli, ma puoi farti un'idea guardando i tempi per le treccine classiche. In linea di massima, essendo necessariamente limitato il volume dei tuoi capelli, le treccine saranno poche e sottili, ma il tempo di lavoro (proprio perché sottili) sarà analogo a quello di acconciature apparentemente molto più "impegnative".
    D   Posso utilizzare per le treccine un colore diverso dai miei capelli naturali?
    R  Si può anche usare un colore leggermente diverso, senza che questo si noti. Ma se i tuoi capelli sono relativamente corti ed il colore dissimile si potrebbe notare, lungo la treccina, il punto in cui il tuo colore naturale cessa di essere presente.
       Ti consigliamo quindi, volendo cambiare colore, di utilizzare due colori di materiale sintetico, da mescolare in melange. Uno dei due colori dovrà "riprendere" il colore naturale dei tuoi capelli: otterrai così un effetto di "colpi di sole" spesso molto gradevole, e comunque assai naturale.
    D   Ho sentito che si possono fare le treccine africane in tempi molto inferiori, come mai?
    R  Le vere treccine africane sono quelle realizzate con la tecnica di lavorazione tradizionale subsahariana: le intrecciature sono molto "strette" e il lavoro richiede circa 3-4 minuti per ogni treccina.
       I tempi da noi riportati sono quindi compatibili con un lavoro ben fatto di treccine africane classiche e quando sarà finito avrai comunque in testa 120-200 treccine (a seconda dello spessore).
       Alcuni lavorano le treccine "lente", e questa è una abitudine ai caraibi, conseguendo il solo vantaggio della maggiore velocità: il risultato è tra l'altro instabile sui nostri capelli. Altri realizzano acconciature con 50-80 treccine, ma in questo caso la tua testa resterà "scoperta" con un effetto estetico decisamente sgradevole.
    D   Ho problemi di capelli fragili, che tendono a cadere molto. Cosa rischio facendo queste acconciature?
    R  I tuoi capelli rimangono protetti nel "guscio" creato dalle treccine per tutto il tempo in cui le porti e continuano a crescere regolarmente. Il tuo cuoio capelluto, e in particolare i bulbi, potrebbero però soffrire lo stress da trazione per il peso delle treccine stesse, ed infiammarsi.
       Consigliamo in questi casi di realizzare acconciature leggere, limitando il più possibile la trazione. Un accorgimento importante è realizzare le treccine applicando la tecnica particolare dello "shift". Si tratta di predeterminare la lunghezza e lo spessore di ogni treccina al momento di applicarla: questo permette di utilizzare anche la metà del materiale di estensione rispetto al normale!!
       Il risultato è una acconciatura molto più leggera da portare ed esteticamente molto valida. Purtroppo sono davvero in poche oltre a noi a saper padroneggiare appieno la tecnica dello shift.
       In ogni caso, quale che sia l'acconciatura realizzata, sarà opportuno tu ti faccia poi togliere le treccine da chi ha eseguito l'acconciatura, perché la fase della rimozione è più delicata di quanto si tenda a pensare.
    D   Vorrei mescolare materiale sintetico di due diversi colori: è possibile? Quanto aumenta il costo?
    R  Il costo non aumenta praticamente nulla (e non deve), in quanto il tempo di lavorazione necessario per le treccine mesciate cresce davvero poco rispetto alle monocolori. Ci sono due modalità per mescolare i colori.
       A chicchi: ogni treccina viene realizzata con due refoli di un colore e un terzo di colore diverso (a sfumatura o a contrasto), il terzo colore apparirà come una serie di "chicchi di grano" sfalsati.
       Mesciate: il materiale viene "mescolato" in proporzioni variabili prima della lavorazione in treccine (è preferibile usare colori a sfumare come ad esempio il castano e il rame).
       Puoi farti un'idea delle tante possibilità di meches nella pagina dedicata ai colori.
    D   Ho i capelli tinti: se faccio le treccine poi si vedrà la ricrescita?
    R  La tintura si può applicare anche dopo aver fatto le treccine: il Kanekalon non assorbe infatti il colore, che andrà invece solo sui tuoi capelli naturali. Naturalmente è opportuno fare preliminarmente una prova con la tintura su di una ciocca "coperta", ad esempio dietro la nuca.
    D   Vorrei fare le treccine classiche e lunghe, ma mi spaventa il tempo!
    R  Se possiamo parlare francamente non dovrebbe spaventarti il tempo, ma la possibilità che la tua acconciatura venga realizzata in maniera frettolosa: la testa è la tua, e la qualità del lavoro è garanzia di incolumità per i tuoi capelli!
       Se il tempo preventivato supera le 9 ore ci organizziamo di solito in modo da operare in due, contenendo comunque le operazioni nel giro di una sola giornata.
    D   Su di un altro sito ho visto le treccine "ondulate": voi non le fate?
    R  Le treccine si possono mettere in piega molto facilmente, mediante trattamento "umido" ad 85 gradi centigradi. Per realizzare le treccine "ondulate" o "ricce" tutto quello che occorre fare è, dopo aver terminato un'acconciatura normale, intrecciare quattro o cinque "trecce di treccine", metterle in piega e poi scioglierle.
       L'ondulazione può essere vantaggiosamente usata per aumentare ad arte il "volume" visivo dell'acconciatura. Noi non riteniamo opportuno chiedere alcun prezzo aggiuntivo per questo tipo di servizio, a parte l'aumento del tempo necessario a completare l'acconciatura, di solito contenuto in una mezz'ora.
    D   Vorrei rifare le treccine allo scadere dei tre mesi: posso farle subito o è meglio aspettare qualche giorno?
    R  Al di là del lungo tempo necessario per una doppia seduta di rimozione e rifacimento va considerato che nello sciogliere le treccine si sollecita naturalmente il cuoio capelluto. Al termine si procede ad uno shampoo e ad un trattamento ristrutturante prima di iniziare il nuovo lavoro, ma il dolore resta.
       Durante la nuova sessione di braiding la inevitabile trazione avverrà quindi sul cuoio capelluto già "dolorante" e la cosa è sempre (anche per i soggetti meno sensibili) fonte di fastidio. Questo è il principale motivo per cui è sconsigliato "sciogliere e rifare".
       Aspettare qualche giorno, oltre a risolvere nel giro di breve il problema di cui sopra, ti dà anche la possibilità di effettuare altri trattamenti ristrutturanti e di far riposare il capello. In conclusione quindi: si possono anche rifare subito, ma avendone il modo è preferibile aspettare.
    Rasta e Dreadlocks
    D   Voglio fare i rasta da solo. Come devo fare?
    R  Alla base di una buona acconciatura rasta vi è la tua voglia di farla, dei capelli abbastanza lunghi (minimo 15 cm) e i prodotti adatti. Come prima cosa devi separare la prima ciocca che intendi lavorare, fallo aiutandoti con un pettine, meglio quelli a coda.
       Poi devi pettinare la ciocca all'indietro, serve un pettine di metallo a denti fini e questa operazione va fatta con energia ma senza avere fretta, fino a creare una matassa: più è increspata meglio è.
       A questo punto cominci a lavorare la ciocca, immettendo un po' di crema adatta, ad esempio la cera specifica per rasta Knotty Boy Dread Wax, ma senza esagerare.
       Fatta la prima ciocca devi solo avere pazienza ed andare avanti. Ricordati di dare un'occhiata alla nostra pagina dedicata ai prodotti rasta: puoi ricevere a casa tutto quello che ti serve in pochi giorni.
       Queste poche righe naturalmente non possono spiegare bene tutto, ti consigliamo invece di leggere la nostra guida su come fare i rasta.
    D   Rasta Dreadlocks Dreads Twist Treccine che differenze ci sono tra uno stile e l'altro?
    R  Rasta Dreadlocks e Dreads sono sinonimi, e sono quelle classiche "corde" regolari di capelli uniformemente intricati. Questo stile si ottiene facilmente sui tipi di capelli afro americani, ed in generale crespi e con "corpo", mentre non è facile da realizzare con capelli molto lisci e sottili, di tipo caucasico.
       I Twist sono in pratica simili ai dreads ma i capelli, invece di essere intricati sono stati "arrotolati", e fissati con crema o gel. Le treccine sono invece, come saprà chi ha consultato a fondo questo sito, una acconciatura completamente diversa, che si realizza intrecciando insieme ai tuoi capelli il kanekalon, una fibra artificiale.
       Va detto che per chi ha capelli particolarmente lisci e corti può essere una buona idea quella di cominciare con uno stile di treccine classiche africane. Per loro natura questi lavori vengono eseguiti molto "stretti" ed, oltre a favorire la ricrescita, lasciano quando sono appena rimossi i capelli con un'ottima struttura: l'ideale per iniziare i dreads.
    D   Non voglio farmi i dreads, ma mi piacerebbe provare quel look per un po'... Come posso fare?
    R  I dreads per loro natura non sono temporanei. Quello che consigliamo in questi casi è di seguire la spiegazione sul "come fare", usando però del gel invece della cera. Mentre la cera d'api non è solubile in acqua, e rende i nuovi dreads abbastanza "resistenti" da sopravvivere a lavaggi ed altro, il gel si scioglie con il primo shampoo.
       Nell'effettuare il backcombing non esagerate, e piuttosto attorcigliate il dread sempre nello stesso senso, aiutandovi con il gel per tenerlo in forma, in questo modo invece di un Dreadlock otterrete un Twist più facile da eliminare. Quando vorrete rimuovere lo stile ricordate di sciogliere i dreads con pazienza, partendo dalle punte e procedendo verso la radice.
    D   Quanto devono essere lunghi i miei capelli per poter fare i dreadlocks?
    R  In pratica ti sconsigliamo di iniziare se i tuoi capelli non sono almeno quindici centimetri (e noi non eseguiamo acconciature rasta se non c'è questa lunghezza minima).
       Ovviamente dipende molto anche dalla tua pazienza, dalla struttura dei tuoi capelli e da cosa ti aspetti di ottenere. La cera aiuta molto a tenere insieme i capelli, e anche se iniziare con capelli più corti è molto difficile sembra che le acconciature iniziate così tendono, con il crescere dei capelli, a generare dei dreads con punte più chiuse, e con un lock migliore.
       Non va nascosto che le acconciature con capelli corti, specialmente se fini, hanno serie difficoltà a prendere il lock. L'ideale sono ovviamente i capelli crespi abbondanti e lunghi fino alla nuca o meglio alle spalle!
    D   Ho i capelli sottili e deboli, posso fare i dreads?
    R  Se hai dei capelli deboli "di famiglia", che quindi per ragioni ereditarie tendono ad essere radi e deboli, ti sconsigliamo di fare i dreads, come qualsiasi altro tipo di acconciatura afro.
       I tuoi follicoli sono già deboli, e non è il caso di causare loro ulteriore stress. Inoltre i dreads tendono a diventare sempre più pesanti con la crescita dei capelli, enfatizzando questo problema. Se vuoi conservare i tuoi (pochi) capelli più a lungo non ti raccomandiamo le acconciature rasta, ci dispiace!
    D   Come devo preparare i miei capelli? Devo smettere di lavarmi per qualche mese?
    R  Questo è un mito, e da sfatare perché semplicemente falso. Pensa a cosa succede quando non ti lavi i capelli (a parte il cattivo odore): gli olii naturali rendono i capelli via via sempre più grassi e scivolosi.
       Quel che serve per un buon backcombing è invece dei capelli asciutti, privi di ogni olio: quindi il giorno prima di iniziare il lavoro lavali con uno shampoo il più possibile privo di additivi (niente balsami, setificanti, e via dicendo). Puoi naturalmente usare l'apposito shampoo che trovi nello store.
       In mancanza di questo esegui tre lavaggi a fondo con uno shampoo neutro, e dopo un ultimo abbondante risciacquo esegui un lavaggio finale con sapone di marsiglia bianco (quello del bucato). Magari non è il massimo per la cute, ma almeno così elimini quegli additivi che renderebbero poi difficoltoso il lavoro di "cotonare".
    D   Quale ruolo svolge la cera nel processo di creazione dei dreadlocks?
    R  La cera "lega insieme" i capelli che non hanno ancora la forma di "dreads", dando ai tuoi dreadlocks la possibilità di annodarsi, invece di usare metodi grossolani come non lavarsi... Permette ai dreads di formarsi e fa apparire i tuoi capelli "come se fossero dreads" fintantoché questo non avviene realmente. Inoltre accelera il processo di formazione dei dreadlocks, che senza cere può richiedere mesi se non anni, permettendo un buon risultato già dopo poche settimane.
    D   I miei capelli naturali sono castani, con riflessi rossi. Non voglio rovinare il mio bel colore, la cera scura coprirà questi riflessi?
    R  La cera scura non coprirà il tuo colore naturale, anzi probabilmente esalterà questi riflessi! La cera chiara è del colore della cera d'api, senza aggiunta di alcun pigmento ed è particolarmente adatta per capelli dal biondo fino al castano medio. La cera scura è colorata usando del pigmento di noce, assolutamente naturale. Abbiamo notato che la cera chiara tendeva a "venir fuori" facendo acconciature su capelli scuri, ecco perché ora abbiamo queste due colorazioni.
       Solo per informazione sappi che la corteccia del noce è stata usata per secoli come colorante per tessuti e capelli, nonché per aggiungere tannino agli inchiostri usati per scrittura e pittura. Addirittura Plinio il Vecchio, vissuto prima di Cristo, annota nei suoi famosi diari l'utilizzo della corteccia di noce per coprire i capelli bianchi.
    D   Quanta cera devo acquistare per realizzare la mia acconciatura rasta?
    R  Circa 100 grammi sono sufficienti in media per iniziare, ed anche a fare manutenzione per qualche settimana. Se i tuoi capelli sono lunghi e spessi, oppure se hai intenzione di realizzare dreads sottili, probabilmente te ne occorrerà il doppio. In effetti la cera ti servirà comunque per mantenere la tua acconciatura in seguito: capita molto spesso che chi inizialmente ha acquistato un barattolo successivamente ne compri degli altri, per manutenere i propri dreads.
    D   Ho appena fatto i miei rasta. Quando vado a letto sembra che i dreads siano a posto, ma la mattina è tutto in disordine! Cosa posso fare per proteggerli? Quando potrò lavarli?
    R  Durante la notte è naturale rigirarsi e muoversi nel letto, e la testa è costretta a continui movimenti rispetto al cuscino. Quindi i dreads, come qualsiasi altra acconciatura afro, sono soggetti ad essere schiacciati e sfregati in modo casuale. Questo è addirittura positivo per ottenere il lock, ma è meglio che le singole ciocche siano raccolte, in modo da evitare che possano aprirsi.
       Noi quando realizziamo queste acconciature creiamo per ogni lock una "protezione provvisoria", ma in ogni caso consigliamo quando si dorme di indossare una calza di nylon, legata, che funziona come "guscio" per i tuoi dread.
       La calza evita inoltre che la cera, tendendo con il calore corporeo prodotto durante la notte a divenire meno compatta, finisca tutta sul tuo cuscino! La mattina al risveglio comunque cerca di dedicare qualche minuto ad una revisione della tua acconciatura, in particolare sistema quelle ciocche che stanno per aprirsi, se necessario aggiungendo altra cera.
       In merito ai lavaggi ti consigliamo di aspettare almeno una settimana, per i rasta meglio due, in modo da dare tempo ai lock di iniziare la loro "strada".
    D   Posso usare elastici sui miei dreads per fermare le punte?
    R  Noi di LovelyHair, quando realizziamo le acconciature rasta, utilizziamo addirittura una legatura provvisoria per tenere insieme i dreadlocks le prime settimane. Un elastico nella parte finale rischia al massimo di schiacciare le punte (che molti dopo il periodo iniziale decidono di tagliare), ma aiuta molto a tenere insieme la ciocca, senza per questo limitarne per nulla il movimento.
       L'elastico dopo un certo tempo si rompe da solo, nei casi più fortunati viene inglobato nel dread, o appunto verrà rimosso tagliando via la parte iniziale, che non potendo mai essere cotonata bene con il backcombing (per motivi meccanici) spesso risulta inestetica.
    D   Per togliere i rasta ho sentito bisogna radersi a zero. Questo è vero?
    R  Rimuovere i dreads non necessariamente significa doversi rasare a zero. Certo se i tuoi capelli sono lunghi un palmo o più, e sono intrecciati ben bene sarà praticamente impossibile districarli, dovrai quindi tagliare via qualcosa, ma non tutto.
       Stiamo parlando ovviamente di locks ben formati, perché se invece lo stile ha solo qualche settimana di vita la possibilità di recuperare tutto non va trascurata.
       Diciamo quindi che abbiamo lasciato 8-15 cm di capelli, dipende da quanto le radici dei tuoi dreads fossero ben intricate. Ora puoi usare molta acqua calda (molto calda) e shampoo e balsamo super per ammollare bene il tutto. Quindi con pazienza inizia dalle punte, e un po' con le dita, poi con un pettine a denti larghi comincia a "districare". Leggi le istruzioni del "Kit di rimozione" che abbiamo nel nostro store, per avere un'idea di come operare.
    D   Ho sentito che si possono realizzare i dreads usando l'uncinetto. Voi li fate?
    R  Il "metodo dell'uncinetto" è in realtà un procedimento che aiuta dreads già ben formati ad avere un aspetto migliore ed un bon lock alla radice. Per fare questo si usa l'uncinetto per prelevare la parte di lock da sistemare "attraverso" il resto, e la si fa passare dentro e fuori.
       L'uncinetto può anche aiutare a sistemare quei capelli che stanno per proprio conto, e non "partecipano" a nessun dread. Ma creare proprio lo stile, da zero, usando l'uncinetto non è un sistema che ci sembra adatto: i locks devono essere "naturali", il tipo di intreccio che si crea non può essere impostato ad hoc artificialmente.
    Estensioni
    D   Vorrei capire la differenza tra microtreccine e treccine sottili.
    R  Le microtreccine possono essere considerate più estensioni che treccine, non a caso questa domanda è nella sezione dedicata alle estensioni. L'intreccio è infatti davvero microscopico (spessore dell'ordine di qualche millimetro) e viene lavorato per una lunghezza limitata (da pochi centimetri fino a 15-20 massimo). Il materiale viene quindi lasciato sciolto, per realizzare un allungamento.
       Questo il motivo per cui le microtreccine sono realizzate di solito con materiale diverso da quello usato per le treccine standard: il toyokalon disponibile liscio (pony tail) o a boccoli (coiling pieces). Questo materiale è esteticamente migliore rispetto al Kanekalon, ma richiede una certa cautela in merito ai lavaggi. Il risultato è però molto intrigante, e "non visto", almeno qui in Italia.
       Spesso si confondono invece le microtreccine con quelle che in realtà non sono altro che treccine classiche sottili: fatti un giro nella nostra galleria per capire da sola la differenza, oppure chiedici l'accesso all'area riservata del sito, dove potrai vedere molte acconciature in più.
    D   Sto programmando il mio matrimonio: c'è una acconciatura adatta?
    R  Le treccine sono una acconciatura molto simpatica, e conta che sono possibili molte diverse varianti, che trovi più o meno tutte illustrate sul sito. Ti consiglio comunque di fare l'acconciatura almeno una settimana prima della data della cerimonia: infatti occorre un certo tempo al tuo cuoio capelluto per abituarsi alle treccine.
       I primi giorni le treccine danno un po' fastidio (è normale: occorre una crescita naturale dei tuoi capelli di almeno un millimetro perché tutto vada a posto) ed è bene che il giorno del tuo matrimonio tu ti senta invece completamente a tuo agio!
       Oltre alle treccine si possono realizzare anche delle acconciatura davvero bellissime (e non viste) di microtreccine. Le minuscole treccine sfociano in boccoli, oppure in lunghe ciocche, e si possono raccogliere parzialmente sul capo: decorando il tutto con nastri nella tonalità del vestito l'effetto è garantito!
       Ti consigliamo di chiederci l'accesso all'area riservata del sito, dove potrai ammirare molte più acconciature di quante non ve ne siano in galleria.
    D   Che differenze ci sono tra la tecnica del Weaving e la Brasiliana? Quale mi consigliate?
    R  Ciascuna delle due tecniche che adoperiamo, e che possono anche essere usate congiuntamente, ha vantaggi e svantaggi.
       Nella Brasiliana le estensioni vengono montate ciocca per ciocca (del peso di circa 1 grammo ognuna). Nel Weaving le ciocche sono "cucite", e si usano delle ciocche più grandi, a "strisce" già tessute di circa 10-30 grammi a seconda della zona in cui si applicano e dello stile.
       Il weaving è più veloce da predisporre, ed anche da rimuovere, e sollecita meno i tuoi capelli. Poiché non vengono inserite ciocche singole può essere adoperato solamente per estensioni limitate alla nuca. Il lavoro risulta più soggetto a deteriorarsi con la ricrescita, ed è consigliabile disfare e rifare l'acconciatura dopo 50-60 giorni.
       La brasiliana permette una maggiore elasticità nella gestione dell'acconciatura. Ogni singola ciocca di capelli è libera di muoversi in quanto inserita indipendentemente dalle altre. Resta in ordine più a lungo anche se è sempre consigliabile non eccedere i 90 giorni. Il tempo di esecuzione (e di rimozione) dell'acconciatura è però maggiore di 2 o 3 volte rispetto al weaving.
       Si può anche optare per un misto delle due tecniche: in questo caso la maggior parte delle estensioni verranno fissate sulla nuca utilizzando la tecnica del Weaving, mentre ai lati del capo ed altrove necessario verranno fissate delle singole ciocche di Brasiliana per una rifinitura più precisa. Si riesce così a sommare i vantaggi di entrambe le tecniche.
    D   Facendo estensioni si possono ottenere anche capelli ricci?
    R  Il materiale per le estensioni si vende anche già messo in piega, con una ampia varietà di stili, e se vuoi mescolarlo con i tuoi capelli occorre ovviamente "indovinare" sia il punto di colore sia il tipo di ondulazione, perché il risultato appaia "naturale".
       Noi preferiamo però scegliere del materiale liscio e metterlo in piega per nostro conto: la stragrande maggioranza dei materiali mossi o ricci che si trova in circolazione è infatti ottenuto a partire da capelli lisci, e la durata della piega è assolutamente analoga.
       Ti consigliamo comunque di orientarti sull'utilizzo di capelli veri: ti consigliamo di visionare la nostra piccola guida per la scelta dei capelli veri per farti un'idea.
    D   Mi piacciono molto le treccine lasciate "aperte", ma ho i capelli lunghi: le posso fare ugualmente?
    R  Sì e no: le treccine possono essere lasciate aperte solo dopo averle intrecciate almeno per tutta la lunghezza del capello o quasi. Se però si utilizza un materiale del tutto simile ai propri capelli (utilizzando il Toyokalon o i capelli umani) è possibile realizzare un lavoro di estensioni alla brasiliana. Acconciature assolutamente analoghe possono essere però realizzate con la tecnica del weaving.
    D   Vorrei sapere con più precisione come funziona l'estensione.
    R  L'estensione propriamente detta consiste nell'aggiunta, sulla tua nuca, di una o due strisce di materiale "weft" che vengono fissate con la tecnica del weaving su delle speciali treccine aderenti, molto sottili, che vengono realizzate come base.
       In questo modo i capelli aggiunti si mescoleranno naturalmente ai tuoi, per un effetto di allungamento o di aumento di volume.
    D   Ho deciso di fare le estensioni senza treccine, ma non mi è chiaro il prezzo.
    R  Il prezzo dei lavori di estensione weaving è in massima parte determinato dal materiale che si vuole usare per le estensioni stesse. La gamma di costo di questi materiale è estremamente ampia, e ti sarà facile valutare il livello di spesa che intendi sostenere dopo aver scelto le estensioni che andrai ad applicare. Per orientarti ti consigliamo di leggere la nostra piccola guida per la scelta dei capelli veri.
    D   Ho deciso di tagliare i miei capelli, sono lunghi e belli. Potete acquistarli?
    R  La "compravendita" di capelli è qualcosa che a nostro avviso si può realizzare solamente da "da donatore a ricevente", non è altrimenti possibile dare le necessarie sicurezze igieniche.
    In ogni caso se vuoi tagliarli per conservarli nel migliore dei modi per un futuro utilizzo:
    1) lavali bene a fondo
    2) dividili in ciocche legate dalla "ex radice" di circa 50 grammi l'una
    3) conservali sottovuoto
    Manutenzione
    D   Quali tecniche di estensione vanno evitate?
    R  Non lasciare che qualcuno usi colle o altri fissativi per aggiungere le estensioni ai tuoi capelli. Alcune colle possono danneggiare i tuoi capelli o causarne la caduta. Le estensioni fissate con collanti possono generare dei "lock" (praticamente i famosi rasta) aggrovigliando inestricabilmente la base del capello e rendendo quindi poi necessario un taglio radicale.
    D   Ho fatto una acconciatura afro, cosa devo fare per mantenerla bella più a lungo?
    R  Come prima cosa ti consigliamo tenere lontana la tua acconciatura dall'acqua per quattro o cinque giorni, per dare tempo ai "nodi" di stabilizzarsi. Ricordati poi che il lavoro realizzato è sempre fatto con i tuoi capelli: per evitare che l'acconciatura si "arruffi" usa particolare cautela e delicatezza mentre ti fai lo shampoo.
       Altro trucco da usare (specialmente per le treccine aderenti) è quello di raccogliere la tua acconciatura con un fazzoletto di raso prima di andare a dormire: il raso minimizza l'attrito che durante i "movimenti notturni" può far perdere alla tua acconciatura quella perfezione di intrecci che aveva subito dopo la realizzazione.
       Per mantenere le treccine lucide e brillanti noi utilizziamo uno spray specifico, l'African Pride Braid Sheen Spray, che aiuta inoltre a limitare il fastidioso accumulo di sebo alla base.
    D   Posso fare il bagno al mare con le treccine?
    R  C'è una sola controindicazione che ci è stata riferita dalle nostre clienti: il capannello di persone che ti viene a chiedere dove le hai fatte! A parte gli scherzi... puoi fare tranquillamente il bagno in mare, è opportuno che dopo risciacqui molto bene le treccine in acqua dolce, per evitare la formazione di incrostazioni saline.
       Un'accortezza importante: utilizza un solare spray ad alta protezione per il cuoio capelluto onde evitare scottature "tra una treccina e l'altra". Questo è tutto!
    D   Quanto frequentemente devo lavare i miei capelli quando ho le treccine?
    R  Gli stili creati con il Kanekalon possono essere lavati come faresti con i tuoi capelli naturali. Poiché però gli olii generati dalla cute non ne alterano l'aspetto, generalmente non è necessario lavare le treccine con estensioni più spesso di una volta a settimana, anche se lavaggi più frequenti non creano problemi.
       In ogni caso, quando lavi i capelli ti consigliamo di diluire con acqua lo shampoo che userai prima di applicarlo. Questo previene la formazione di un film opaco sulle treccine, ed evita eccessiva secchezza della cute. Mentre ti fai lo shampoo massaggia il cuoio capelluto con la punta delle dita, e fai semplicemente scivolare acqua e shampoo sulle tue treccine.
       Di tanto in tanto potrai usare un piccolo pettine per pulire a fondo le radici dei tuoi capelli, muovendolo lateralmente tra una treccina e l'altra. Due shampoo al mese saranno sufficienti, a meno che tu pratichi nuoto, o soffra di sudorazione eccessiva.
       Per proteggere al meglio il tuo cuoio capelluto ti consigliamo di asciugare bene le radici, evitando quindi di lasciarle umide. Ti raccomandiamo inoltre di usare abitualmente un prodotto specifico, per tutto il tempo in cui porterai le treccine, come ad esempio l'African Pride Braid Sheen Spray.
    D   Posso usare il phon per asciugare le treccine in Kanekalon?
    R  Normalmente il caldo (secco o umido) viene utilizzato per "mettere in piega" le fibre artificiali in Kanekalon. Per i migliori risultati si usa una temperatura di circa 85C (ad acqua o a vapore) o di 120 (con aria calda secca).
       Le tue treccine, una volta completate dalle nostre artiste, rimarranno con lo stile scelto per tutto il tempo che le porterai.
       Per asciugarle abbi l'accortezza di farle gocciolare come prima cosa per un po'. Poi raccoglile in un telo e strizza per bene l'acqua in eccesso.
       Quindi puoi passare all'asciugatura con il phon, usando la precauzione di non selezionare la massima temperatura, e di tenerlo sufficientemente distante dalle treccine.
    D   Come devo fare per togliermi le treccine?
    R  Premettendo che sarebbe preferibile far fare questa operazione critica a chi sa come procedere soprattutto se le hai tenute a lungo, ecco i passi da seguire. Avrai bisogno di una persona che ti aiuti, dotata di molta molta pazienza, farlo da soli è praticamente impossibile.
       Come prima cosa vanno tagliati via gli estremi delle treccine, quella parte cioè realizzata solamente con il materiale artificiale: in questa fase dovrai "ricordarti" quanto lunga fosse la tua capigliatura originaria, perché il punto esatto dove terminano i tuoi capelli naturali e continuano le estensioni sarà assolutamente invisibile.
       Dovrai quindi sciogliere le treccine una ad una, partendo dalle estremità e proseguendo verso la radice. Aiutati con un pettine "a coda", procedendo con pazienza passo per passo, senza forzare.
       Attenzione: i tuoi capelli avranno accumulato sebo nel punto in cui la treccina è stata originariamente innestata e questo sebo va eliminato con una adeguata pettinatura, che è fondamentale eseguire subito dopo aver sciolto ogni ciocca.
       Quando avrai finito la rimozione effettua un adeguato lavaggio con balsamo, e per completare l'operazione applica infine un prodotto ricostituente come ad esempio l'Ultra Cholesterol Conditioning Treatment Dark & Lovely, questa lozione ha una potente azione ricostituente per aiutare i tuoi capelli a riacquistare subito vitalità.


    Contatta l'Associazione Lovely Hair se vuoi scrivere un articolo o usare il materiale.    Consulta la mappa grafica che elenca tutte le principali pagine.    Visita i siti a noi collegati, o le directory internet che parlano di noi.