Corriere


Il Corriere Della Sera del 12 agosto 2002

Il Corriere Della Sera Le treccine, passione africana
di Marina Nocilla

Colorate, vistose e soprattutto comode. Costo sui 200 euro, otto ore di lavoro. La moda dei capelli alla Venus Williams contagia anche gli uomini. Un servizio di consulenza via Internet.


Nonostante Alicia Keys, giovanissima e pluri-premiata star del "nu soul", nel suo ultimo video appaia per la prima volta senza i famosi "dread locks" (ndr. in realtà si tratta di cornrows, o treccine aderenti, i deradlocks sono i capelli rasta) tipici del Treccine Corriere della Sera suo look, la moda delle treccine risorge come ogni estate fornendo un'esotica, estrosa e pratica soluzione alla tragica sorte delle capigliature femminili sottoposte al tour de force estivo di mare, sole e sabbia.

Altra venere nera, la campionessa californiana di tennis Venus Williams è invece orgogliosissima delle sue vistose treccine colorate che, oltre a incorniciarle il viso volitivo, le proteggono i capelli dallo smog e dai lavaggi molto frequenti. Le treccine sono infatti consigliate agli sportivi, ai motociclisti, a chi ha i capelli crespi o deboli. Altra supersportiva Liala, la pugilessa figlia di Mohammed Alì, le sfoggia sul ring.
Ma le treccine piacciono anche alle bionde, Alessia Marcuzzi ce le aveva agli utlimi Telegatti, e agli uomini, dai calciatori come Christian Karembeu, marito di Adriana Skleronikova, ai giovanissimi come Andrew Oven Besozzi, diciassettenne speranza dell'altletica leggera italiana. Sono molto diffuse tra i seguaci della musica black e nel mondo hip hop.
E, senza andare troppo lontano, a Roma Marzia, cassiera del Subdued Cafè, 26 anni compiuti in questi giorni, ovale perfetto, Venus Williams Corriere della Sera occhi scuri e vivaci, sfoggia lunghe treccine ondulate dalle sfumature biondo castane: "Sono comodissime specialmente al mare, stanno sempre a posto, si possono legare, si lavano come capelli veri, basta usare uno shampoo che non fa schiuma" dice. "Sono opera di Mad, un'amica africana del Congo".
A Roma ne esistono molti nella zona multi-etnica per eccellenza intorno a piazza Vittorio. Chi volesse cimentarsi puù seguire un corso all'Ara (Accademia Romana Acconciatori). Le treccine vengono realizzate una per una, unendo ai capelli, direttamente dalla radice, le estensioni di Kanekalon (materiale sintetico) così da non rendere visibile alcun "punto di giunzione". Il tempo di esecuzione dipende dallo spessore e dalla lunghezza dalle 6 alle 8 ore. I prezzi si aggirano tra i 200 e i 250 euro ad acconciature.
Ci sono monocolori o mesciate tra cui quelle a chicci, in cui si mescola un terzo colore a sfumatura o a contrasto. Le giovanissime prediligono la variante colorata, blu, fucsia o biondo platino e nero, le quarantenni optano per colori più classici mogano o castano. Le treccine durano circa tre mesi.
Per gli internauti il sito www.lovelyhair.it offre un servizio gratuito di consulenza sulle acconciature afro. La finalità è quella di aiutare le ragazze immigrate che conoscono questa "arte" basandosi su di una "rete di solidarietà" che abbraccia tutta l'Italia. Il sito coordina il loro lavoro: si può prendere appuntamento o più semplicemente ricevere dei consigli. A Roma lavorano Joy, nigeriana, e suo marito Gianni.
Joy ci ha svelato la sua ricetta per un balsamo "fatto in casa" da usare una volta tolte le treccine: "si prende un avocado ben maturo e si frulla con tre cucchiai di olio d'oliva fino ad ottenere un composto omogeneo, poi ci si massaggiano i capelli lasciando agire per 20 minuti".



Contatta l'Associazione Lovely Hair se vuoi scrivere un articolo o usare il materiale.    Consulta la mappa grafica che elenca tutte le principali pagine.    Visita i siti a noi collegati, o le directory internet che parlano di noi.